Nablawave Giovanni Venturelli ingegneria aerospaziale

Giovanni Venturelli

CEO & CFO

  • Specializzazione

Ottimizzazione aerospaziale

  • Citazione preferita

“Fate le cose nel modo più semplice possibile, ma senza semplificare.” A. Einstein

Background

Ho sempre avuto la passione per il volo. All’università ho scelto ingegneria aerospaziale perché volevo capire cosa stesse dietro al funzionamento dei velivoli. Fortunatamente il corso mi ha permesso di vedere come i diversi sistemi interagiscono e si integrano tra di loro e ho acquisito una visione trasversale a 360°.

L’argomento che più mi ha appassionato sono state le turbomacchine applicate ai sistemi propulsivi, e ho svolto la tesi sui rotori degli elicotteri. Poi un professore mi ha fatto scoprire il mondo degli algoritmi di ottimizzazione e l’intelligenza artificiale applicata ai sistemi complessi: ho capito subito che era quella la mia strada.

Dal dottorato di ricerca al lavoro in laboratorio: ho avuto carta bianca sia per progettare che per far produrre, costruire e testare dei propulsori. Lì ho scoperto che mi piace anche usare le mani per creare.

Nablawave

Prendere la decisione di aprire un’azienda è una spinta che senti dentro. Un giorno ti svegli e scatta qualcosa. Quello che hai non ti basta più, il tuo desiderio è un altro. Così ho scelto di condividere un’avventura con queste persone ed il risultato è stato Nablawave, una naturale conseguenza diciamo.

Davide lo conosco fin dall’università, con Gianluigi ho fatto il dottorato, mentre Andrea l’ho conosciuto poco dopo, sempre nel contesto universitario. Avevamo una voglia travolgente di fare qualcosa di nostro. Abbiamo avuto la fortuna di incontrare persone meravigliose lungo il percorso, che hanno creduto in noi o che semplicemente ci hanno messo sulla giusta strada a livello burocratico.

Nel tempo abbiamo deciso di trasformarci in SRL per garantire a tutti un’isola felice in cui venire a lavorare ogni mattina. Cos’ho imparato? Le persone fanno la differenza.

Tops

Adoro le pause caffè. Non scherzo! Sono momenti in cui le idee più disparate vengono alla luce e possono essere condivise con gli altri. E poi la filosofia.

Poi mi piace fare attività all’aria aperta: kayak, corsa, camminata in montagna e arrampicata sportiva. Mi piacerebbe avere una barca a vela.

Valori

L’energia propulsiva in tutto quello che faccio è la curiosità. Per le cose, le persone, le situazioni. A 360°.

Nablawave Gianluigi Misté ingegneria aerospaziale

Gianluigi Misté

Business Developer

  • Specializzazione

Aeronautica

  • Citazione preferita

“Il cielo stellato sopra di me, e la legge morale dentro di me” I. Kant

Background

Al liceo mi piaceva filosofia e avrei voluto studiare fisica all’università, ma far scontrare particelle al CERN per me non era abbastanza. Ho scelto ingegneria perché la verità sta in quello che funziona e si possono sfruttare i principi di madre natura per realizzare le cose.

Dopo 2 anni di meccanica sono passato ad aerospaziale perché era più… sfidante. Finita l’università ho fatto qualche esperienza lavorativa, ma la “monotonia” di quei lavori mi ha convinto a tornare a studiare, così mi sono iscritto al dottorato per acquisire competenze in turbine ed elicotteri.

Ho vinto anche un premio alla propulsion session di Philadelphia, e nei 3 anni passati con il gruppo di propulsione aerospaziale ho contribuito a progettare, costruire e testare un motore a razzo di 3 tonnellate di spinta con i materiali comprati al Brico.

Nablawave

Ho conosciuto gli altri durante il dottorato. A quel tempo sentivo che il lavoro da dipendente non mi stava dando quello che cercavo. Insieme abbiamo capito di poter dare di più e di essere in grado di prendere decisioni importanti a livello tecnico e di poterci assumere il rischio.

Ci unisce la passione nel portare a buon fine i progetti, anche contro le direttive. Il senso di responsabilità, una grande fiducia reciproca, e siamo schietti e aperti al confronto, per cui le discussioni, anche se animate, sono sempre condotte con rispetto e valorizzazione dell’opinione degli altri.

Le decisioni sono sempre raggiunte quando tutti le condividono, e diamo valore al lato migliore di ciascuno.

Tops

Mi soddisfa riuscire a risolvere per un cliente un problema complesso e all’apparenza insormontabile. Quando succede sono gratificato sia a livello intellettuale che emozionale, perché il cliente resta soddisfatto e ritorna. E poi qui non ci annoiamo mai, ogni volta un progetto diverso e una nuova sfida.

Valori

Direi che sono molto curioso. I miei miti sono Ritorno al Futuro e Indiana Jones, adoravo le loro avventure e il fatto che si imbarcassero sempre in progetti estremamente difficili e in strade mai percorse.

Mi piace il lavoro a contatto con le persone. Sono testardo, ho una grande forza di volontà e determinazione, mi piace usare il cervello e far seguire un’azione coerente. Sono anche estremamente leale: credo nel rispetto e nella valorizzazione delle persone, perché il singolo vale meno della squadra, e nella mia vita ho imparato più dalle persone con lavori umili che non dai professori. Credo nel dare fiducia alle persone. Certo con le dovute precauzioni, ma se dai fiducia poi hai un ritorno positivo.

Nablawave Davide Papale ingegneria aerospaziale

Davide Papale

R&D Manager

  • Specializzazione

Nautica

  • Citazione preferita

“Nessuno si impegna in una ricerca in fisica con l’intenzione di vincere un premio. È la gioia di scoprire qualcosa che nessuno conosceva prima” S. Hawking

Background

Sono sempre stato attratto da scienza e tecnologia. Ho scelto ingegneria perché mi piace scoprire come sono fatte le cose, mi piace mettere le mani in pasta e sono fondamentalmente… un inventore. Sto lì ore a pensare a soluzioni e innovazioni per i più svariati problemi quotidiani. Ho molte idee nel cassetto che aspettano solo di essere sviluppate, altre le ho già realizzate (ho depositato 3 brevetti riguardanti un forno per la cottura di alimenti).

Ho scelto di proseguire gli studi universitari con il dottorato perché volevo occuparmi di idrogetti e propulsione navale veloce. In maniera naturale sono diventato Project Manager in un’azienda di forni professionali per la ristorazione, ma dopo aver portato a termine lo sviluppo della nuova gamma, la ricerca e sviluppo si è esaurita. E a dir la verità… la vita da “timbro il cartellino ogni giorno” mi stava stretta.

Nablawave

All’inizio, quando l’idea si è affacciata alla nostra mente ci mancava il coraggio, pensavamo fosse impossibile. Poi abbiamo deciso di tagliare la testa al toro e di provarci. C’è stata fin da subito una buona sinergia. Certo, un nuovo business è sempre un’incognita, ma le prospettive e i feedback dal territorio erano buoni. Ora la pandemia da Covid ha messo alla prova un po’ tutti, ma devo dire che stiamo resistendo bene.

Tops

Quando sviluppo una cosa nuova e ho la prova tangibile che funzioni, il mio entusiasmo sale alle stelle, anche se non lo dò a vedere.

Mi piace rimanere aggiornato sulle ultime novità in materia di scienza e tecnica. Mi piace immaginare e spaziare con la mente.

Se potessi me ne andrei a vivere al mare, ho un legame particolare con l’acqua. Prima dell’università praticavo il kayak a livello olimpionico, ma l’impegno agonistico era difficilmente conciliabile con gli studi, così ho continuato come amatore e il mare l’ho affrontato… a livello ingegneristico.

Valori

Ritengo di essere onesto e corretto, e l’indipendenza è uno dei miei valori fondanti.

Nablawave Andrea Dal Monte ingegneria meccanica

Andrea Dal Monte

CTO

  • Specializzazione

Energie rinnovabili

  • Citazione preferita

“Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior” F. De André

Background

Dopo il liceo scientifico mi sono accorto di aver legato con la matematica e la fisica. Ho scelto ingegneria meccanica perché a mio parere è la più completa (si studiano statica, dinamica e simulazioni caldo/freddo), ma anche multidisciplinare, infatti ho svolto la tesi sui compositi e l’aerodinamica.

Ho proseguito con il dottorato e parallelamente con alcune collaborazioni universitarie, grazie all’interesse suscitato dalla mia tesi. Devo dire che mi piace insegnare, stare in un ambiente con studenti è stimolante.

Mi sono specializzato nell’automatizzazione, soprattutto di procedure aziendali, nei più svariati ambiti. Automatico significa risparmio di tempo e denaro. Grazie agli algoritmi di intelligenza artificiale posso migliorare e ottimizzare i vari passaggi del CAD in un unico ambiente. Oppure sono in grado di concretizzare idee dal nulla grazie alla programmazione di software ad hoc.

Nablawave

Ho conosciuto i miei soci durante il dottorato. Al termine ognuno ha preso la sua strada, ma poi ci siamo ritrovati accomunati dalla voglia di fare qualcosa di nostro.

Avere un progetto mio mi ha sempre stuzzicato. Avevo anche già co-fondato una start-up con altri, ma poi per vari motivi l’abbiamo chiusa.

Questa volta siamo andati per gradi: abbiamo fondato una realtà all’inizio configurata come studio associato, anche se fin da subito ci siamo accorti della potenzialità delle nostre competenze complementari, che ci permettevano di coprire più ambiti a 360°, con un incastro perfetto.

Certo, all’inizio c’è l’incognita di un salto nell’ignoto, ma fortunatamente abbiamo avuto un feedback positivo fin da subito: i clienti ci chiamavamo grazie al passaparola o a contatti informali, che soddisfazione!

Eravamo disposti a fare i sacrifici che si fanno all’inizio di una nuova attività, e le divergenze si appianavano grazie ad un approccio costruttivo e mirato ad arrivare ad un punto d’incontro. Inoltre, abbiamo sempre considerato gli errori come utili ad imparare e fare esperienza.

Tops

La cosa che più mi entusiasma è vedere i risultati. Vedere idee utopiche che prendono forma. E la soddisfazione dei clienti.

Valori

Sono testardo e focalizzato sull’obiettivo. Mi piace essere circondato da persone e collaboratori con valori simili ai miei, quindi trasparenti, onesti, coerenti e che rispettano la parola data.

Amo i libri, la fotografia e le serie tv.